Privacy Policy

 

ANNA MARIA CABONI

L’Attesa ed altri racconti

 

L’ATTESA

 

L'aria era diversa in questo locale oggi. Giorgia non se lo ricordava cosi. Prese posto al tavolo vicino alla vetrata. Probabilmente non era una scelta appropriata, vista la giornata invernale, ma quello era il " loro tavolo".

Si avvicinò il cameriere.

- Aspetto per ordinare, grazie! Deve arrivare mio marito!

Il cameriere fece marcia indietro deluso. O almeno sembrò avere un'aria delusa. Giorgia pensò che forse faceva parte della sceneggiatura del locale prendersi a cuore il servizio e la rapidità delle ordinazioni.

Cristo! Che giornata sarebbe stata oggi!

Ne era passato di tempo da quando lei e Luca si vedevano per un pranzetto veloce nelle pause di lavoro seduti a quel tavolo!

Lei scappava dall'ufficio sapendo che avrebbe dovuto recuperare anche un minuto rubato al lavoro, lui arrivava col pensiero che probabilmente avrebbe rinunciato a qualche vendita al negozio. Ma era cosi entusiasmante trovare del tempo per stare insieme!

Giorgia aveva deciso di voler rivivere quella felicità.

Le mancava troppo Luca ed era sicura che a Luca mancava lei. Sicuramente era soltanto per troppo orgoglio che dall'ultimo litigio nessuno dei due aveva fatto un passo per riavvicinarsi.

Beh, questo voleva dire che lei aveva più cervello e più coraggio. Quella mattina gli aveva inviato una whatsappata : - Solito posto, solita ora