CARLO BIGIOLONI

Le uniche cose che so

 

L’attico sopra la sua mente

 

Iniziò con l’esplosione di una caldaia, in un ristorante cinese; quella sera, il boato fermò la città.

“Cos’è?”

“Una bomba!”

“Un attentato!”

Quando si seppe cos’era successo, e che non ci era scappato il morto, i volti delle persone si distesero.

Tranne il mio.

E quello di Gautier.

Gautier era un ragazzo francese all’ultimo anno del DAMS; trasferitosi per il progetto Erasmus, aveva avuto un piccolo momento di gloria nel circolo underground cittadino, dove le sue canzoni avevano colpito l’audience per una raffinatezza ed una complessità fuori dal comune.  

< precedente