EMILIO LETO

Il delfino Serafino

C’era una volta in un paese molto lontano, il Regno di Albachiara, un ometto chiamato Martino che era appena uscito  con la sua barca dal porticciolo e la sua figlioletta lo salutava dalla riva.

“Ciao Papà quando mi porti con te a pescare?”

Martino non la voleva deludere:

“Sei piccina Enzina, ti porterò con me quando diventerai grande”.

Enzina era impaziente:

“Quando diventerò grande, papà?”

Martino la salutò, poi prese il largo; un’altra uscita in quel mare, lui non era un pescatore, ma la pesca era il suo unico hobby, e dopo il suo lavoro da orologiaio, passava tutto il suo tempo a sistemare le canne, le reti, le lenze, le nasse, gli ami e tutta l’attrezzatura, e la sua barchetta era uno splendore, tutta colorata, gli aveva anche dato un nome che aveva dipinto sul bordo, il nome della sua figlioletta: Enzina.

 

< precedente