Privacy Policy

 

VITTORIO MARTUCCI

La ragazza del valzer e altre storie

 

Prologo

 

Intorno silenzioe il grigio spento del cielo d’ottobre, Si approssima il tempo delle brume. In basso scorrono fragorose le acque dell’Aser, che le recenti piogge hanno ingrossato, e avvolgono in tumulto il masso roccioso che sporge in mezzo al letto del fiume “lo scoglio delle fate”, secondo la credenza popolare. L’uomo si protende sul limite della sponda e guarda in giù verso la corrente che corre fra gorghi e schiume. La corrente attrae. Basterebbe poco: un passo in avanti… e gettarsi verso il nulla per sempre.

Ma la corrente ha anche un suono, uno strepitio sempre uguale che rompe quel silenzio e sembra composto da mille altri suoni, e di mille voci, che richiamano antichi ricordi.